mercoledì 25 settembre 2013

I Raggi dell'Utopia




I Raggi dell'Utopia

I foro uccelli verdi
fra nuvole di sangue
s'incontrano con l'astronave
grigia di cenere spaziale.

A te, uomo d'oggi, penso
alla tua tortura utopistica
imprigionato tra macchine
elettroniche
con le tue speranze, vuote,
il tuo cuore senza amore
osservavi sempre la desolata luna
i suoi vulcani d'abisso.

                                          Petros